La petite

Non fidatevi delle brave ragazze... Dal 31 gennaio in libreria.
24 Épingles195 Abonné(e)s
Su «Marie Claire» di febbraio 2013; nella lista di Marta Cervino “La petite” di Michèle Halberstadt.  Qui il link: http://www.marieclaire.it/Attualita/Consigli-lettura-9-novita-libri-febbraio

Su «Marie Claire» di febbraio 2013; nella lista di Marta Cervino “La petite” di Michèle Halberstadt. Qui il link: http://www.marieclaire.it/Attualita/Consigli-lettura-9-novita-libri-febbraio

1 Febbraio 2013: sul «venerdì di Repubblica»Brunella Schisa intervista la nostra Michèle Halberstadt, autrice de "La petite": «un romanzo delicato sulla fine dell'infanzia negli anni Sessanta, quando Internet era lontano e soffiava il vento della rivolta studentesca».

1 Febbraio 2013: sul «venerdì di Repubblica»Brunella Schisa intervista la nostra Michèle Halberstadt, autrice de "La petite": «un romanzo delicato sulla fine dell'infanzia negli anni Sessanta, quando Internet era lontano e soffiava il vento della rivolta studentesca».

«Scritto in maniera delicata e senza mai scadere nella caricatura, l’autrice riesce a dar voce e a far parlare il mondo di una bambina che si avvicina all’adolescenza con i suoi carichi di sofferenze e di conquiste.»  Su «La Stampa Toscana» Sebastiana Gangemi racconta “La petite” di Michèle Halberstadt.   Qui il link: http://www.stamptoscana.it/articolo/cultura/venerdilibri-la-petite-di-michele-halberstadt    [Foto di Mauro Negro]

«Scritto in maniera delicata e senza mai scadere nella caricatura, l’autrice riesce a dar voce e a far parlare il mondo di una bambina che si avvicina all’adolescenza con i suoi carichi di sofferenze e di conquiste.» Su «La Stampa Toscana» Sebastiana Gangemi racconta “La petite” di Michèle Halberstadt. Qui il link: http://www.stamptoscana.it/articolo/cultura/venerdilibri-la-petite-di-michele-halberstadt [Foto di Mauro Negro]

Su «Internazionale» la recensione del romanzo di Michèle Halberstad “La petite”. Dalphine Pheras ci dà tre buoni motivi per leggere questo libro.  Qui il link: http://www.internazionale.it/recensioni/libri/2013/02/22/la-petite/

Su «Internazionale» la recensione del romanzo di Michèle Halberstad “La petite”. Dalphine Pheras ci dà tre buoni motivi per leggere questo libro. Qui il link: http://www.internazionale.it/recensioni/libri/2013/02/22/la-petite/

Calligrafare un incipit. Uno street artist iberico e un romanzo francese: "La petite", di Michèle Halberstadt.   L'orma editore fonde mondi apparentemente lontani nella sua collana di contemporanea: Kreuzville.

Calligrafare un incipit. Uno street artist iberico e un romanzo francese: "La petite", di Michèle Halberstadt. L'orma editore fonde mondi apparentemente lontani nella sua collana di contemporanea: Kreuzville.

«La radio era il juke-box attraverso il quale scoprivo le novità, ma quando ci si innamora di una canzone, quando ce la si sente dentro, non ci si può accontentare di attenderne con ansia il passaggio. Ascoltarla, analizzarla minuziosamente, farla completamente propria, diventa un bisogno impellente. Compravo dischi in continuazione. Potevo ascoltare la stessa canzone venti volte di seguito. La musica era il mio ossigeno.»    “La petite”, Michèle Halberstadt.    [Foto di Virginia Negro]

«La radio era il juke-box attraverso il quale scoprivo le novità, ma quando ci si innamora di una canzone, quando ce la si sente dentro, non ci si può accontentare di attenderne con ansia il passaggio. Ascoltarla, analizzarla minuziosamente, farla completamente propria, diventa un bisogno impellente. Compravo dischi in continuazione. Potevo ascoltare la stessa canzone venti volte di seguito. La musica era il mio ossigeno.» “La petite”, Michèle Halberstadt. [Foto di Virginia Negro]

Nella cameretta de "La petite".

Nella cameretta de "La petite".

«Vorrebbe avere un’altra madre. Da tempo pensa di esser stata scambiata alla nascita. Ma è un’idea che non le serve a niente.»  “La ragazza”, Angelika Klüssendorf.   «Aveva la voce delle giornate storte, un po’ brusca, il respiro corto, come ogni volta che cercava di avere la meglio su se stessa, sul nervosismo, sulla stanchezza. Sentii il cuore stringermisi nel petto, l’angoscia serrarmi la gola. La sua agitazione era palpabile.»  “La petite”, Michèle Halberstadt

«Vorrebbe avere un’altra madre. Da tempo pensa di esser stata scambiata alla nascita. Ma è un’idea che non le serve a niente.» “La ragazza”, Angelika Klüssendorf. «Aveva la voce delle giornate storte, un po’ brusca, il respiro corto, come ogni volta che cercava di avere la meglio su se stessa, sul nervosismo, sulla stanchezza. Sentii il cuore stringermisi nel petto, l’angoscia serrarmi la gola. La sua agitazione era palpabile.» “La petite”, Michèle Halberstadt

Una grande solitudine in un’abitudine sorda, in margine a “La petite”, di Michéle Halbertstadt: la recensione del nuovo romanzo Kreuzville delL’orma sul blog «Bergasse Stress».  Qui il link: http://nerinagarofalo.com/2013/02/14/una-grande-solitudine-in-unabitudine-sorda-in-margine-a-la-petite-di-michele-halbertstadt-lorma-editore-2013/

Una grande solitudine in un’abitudine sorda, in margine a “La petite”, di Michéle Halbertstadt: la recensione del nuovo romanzo Kreuzville delL’orma sul blog «Bergasse Stress». Qui il link: http://nerinagarofalo.com/2013/02/14/una-grande-solitudine-in-unabitudine-sorda-in-margine-a-la-petite-di-michele-halbertstadt-lorma-editore-2013/

Aspettando Michèle Halberstadt al #FeFiFra2013, ecco la recensione su «Pubzine». http://www.pubzine.eu/2013/02/20/fefifra2013-alla-ricerca-di-un-posto-tra-i-grandi/#

Aspettando Michèle Halberstadt al #FeFiFra2013, ecco la recensione su «Pubzine». http://www.pubzine.eu/2013/02/20/fefifra2013-alla-ricerca-di-un-posto-tra-i-grandi/#

Pinterest
Rechercher